Rossana Bucci presente nel Catalogo dell'Arte Moderna Contemporanea N. 54, Editore Giorgio Mondadori

di Rossana Bucci

Rossana Bucci presente nel Catalogo dell'Arte Moderna Contemporanea N. 54, Editore Giorgio Mondadori

Corato Attualità

letto: 82 volte 4 dicembre 2018 Non raggiunti il minimo di 3 voti.


L'Artista coratina Rossana Bucci è stata inserita nel Catalogo di Arte Contemporanea NUMERO 54 a Milano Editore Giorgio Mondadori.

Sabato, 1 dicembre 2018, ore 17,30 Milano, sala Buzzati, via Balzan, 3 si è tenuta la presentazione del Catalogo di Arte Moderna Contemporanea N. 54, Editore Giorgio Mondadori. Rossana Bucci ha raccolto l'occasione di invito e ammette che il ritorno da Milano è stato rappresentativo di un intero bagaglio di esperienze. Aveva sempre desiderato essere presente nel cuore del mondo economico e finanziario e la città non si è smentita di una virgola.

Per la presentazione del Catalogo, il Mondo imprenditoriale si lega al Mondo dell'Arte e l'incontro crea la vera storia.

Li' per qualcuno i sogni si avverano tra battute d'asta e battiti emozionali in opere realizzate di pancia.

Avverte la presenza dell'organizzazione mondiale degli investimenti a sostenere il mondo dell'arte che appare notevolmente in ripresa in questi ultimi anni.

Rispetto allo scorso anno, infatti, il catalogo dell'Arte Contemporanea è aumentato di circa 100 pagine e ha raggiunto quota mille pagine. "E' un bambino che nasce", dicono gli esperti; "no è di più!"; un bambino nasce in nove mesi di gestazione, il Catalogo dell'Arte Contemporanea dura dodici mesi e per gli esperti del settore o per gli investitori mondiali è un vero e proprio punto fermo, incontro di galleristi, artisti ì, critici d'arte e critici finanziari.

A Milano incanta, non solo il critico d'arte, ma una figura ancora più astuta e perspicace, capace di orientare il mercato : " Il critico finanziario " e ti sembra di aver ritrovato la sintesi tra Economia e Arte.

C'è qualcosa di magico nelle battute d'asta e la luce soffusa della Sala Congressi che ci ospita e il parlare scaltro e deciso del Coordinatore Comitato Critico, la ricordano.

Il Catalogo di Arte Contemporanea nato nel 1964 presenta l'edizione 2018 contestualmente ricorda le precedenti annuali copertine.

Tante sono le piccole coincidenze anche numerologiche. Le stesse copertine annuali rappresentano anno dopo anno la storia evolutiva del nostro Paese Italia, per cui l'artista coratina si sente di dire : " Mi sembra di essere sempre stata qui, è come se qualcuno stesse leggendo tutta lamia vita, in quest'aria fumogena di energica, intrigante e pulsante solitudine.