ADDETTI ALLE PULIZIE DI BARI, DALLA LUCENTE SPA NESSUNA TUTELA OCCUPAZIONALE NEL CAMBIO APPALTO.

di redazione press

ADDETTI ALLE PULIZIE DI BARI, DALLA LUCENTE SPA NESSUNA TUTELA OCCUPAZIONALE NEL CAMBIO APPALTO.

Bari Attualità

letto: 112 volte 11 novembre 2020 Non raggiunti il minimo di 3 voti.


I lavoratori della Fisascat Cisl lanciano un grido d’aiuto a Decaro e sono pronti al sit-in di protesta.

Nessuna nota di riscontro dalle Società interessate al cambio appalto per gli addetti al servizio di pulizia del Comune di Bari, alla luce dell’aggiudicazione definitiva in favore de La Lucente spa. A venir meno, al momento, considerati i tempi residui e ristrettissimi per l’espletamento della procedura di cambio appalto, è la tutela occupazionale dei lavoratori.

A denunciarlo è la Fisascat Cisl Bari che per giovedì 12 ottobre, a partire dalle ore 9:00, proclama, nel pieno rispetto delle normative di contrasto e contenimento alla diffusione da COVID-19 con mascherine e distanziamento sociale, un sit-in di protesta con la modalità dell’assemblea sindacale davanti al Comune di Bari.

Con il cambio della società subentrante, infatti, a partire dal prossimo 16 novembre, risulta l’aggiudicazione della gara d’appalto con una riduzione a base d’asta del 58%. Tale variazione farebbe pensare gli addetti ai lavori, inevitabilmente, ad una riduzione dei parametri contrattuali e dei salari dei lavoratori.

La preoccupazione adesso che i tempi sono ormai strettissimi è la tenuta occupazionale, nonostante la richiesta urgente inoltrata con congruo anticipo di confronto sindacale – rispettivamente alla Società uscente ed alla Società subentrante - al fine di espletare correttamente la procedura prevista dal CCNL in materia di cambio appalto.

Un grido d’aiuto che i lavoratori addetti al servizio di pulizia lanciano anche al Sindaco Antonio Decaro, con l’invito a partecipare all’assemblea in programma, per ascoltare le loro legittime preoccupazioni. Si tratterebbe, infatti, di ripercussioni negative sui livelli occupazionali in un periodo pandemico già complesso da affrontare per le famiglie e in piena contraddizione con le reali esigenze di pulizia e sanificazione dei locali e di tutti gli ambienti del Comune di Bari.