IL CUS BARI TRIONFA ANCHE NEL NUOTO DI FONDO

di redazione press

IL CUS BARI TRIONFA ANCHE NEL NUOTO DI FONDO

Bari Sport

letto: 46 volte 2 dicembre 2019 Non raggiunti il minimo di 3 voti.


Domenica intensa per i nuotatori del CUS Bari, che a Noci hanno disputato i Campionati Regionali Indoor di Fondo di Nuoto Master, il settore amatoriale che la Federazione Italiana Nuoto riserva agli atleti sopra i 25 anni.

Il Centro Universitario Sportivo barese, già campione regionale negli anni precedenti nelle gare di nuoto, non ha lasciato agli avversari nemmeno il titolo del fondo esprimendo un notevole risultato individuale e di squadra. Il Campionato si è svolto nella piscina 25 metri 8 corsie dell’accogliente impianto Otrè di Noci in provincia di Bari.

Dopo la grande affluenza registrata durante l’estate scorsa nel circuito di fondo in acque libere riservato ai master, il Comitato Regionale FIN ha voluto organizzare questa prima edizione indoor sulla distanza di 3000 metri. Ogni atleta, munito di braccialetto elettronico per registrare distanza percorsa e tempo, ha coperto questa distanza inusuale per le gare in vasca.

Al Campionato si sono iscritte 12 squadre pugliesi presentando – da regolamento – un massimo di 5 atleti tra uomini e donne. Ai blocchi di partenza si sono presentati 31 uomini e 9 donne e in base al sesso, alla categoria e alla posizione nella classifica di è stato assegnato uno score individuale, poi sommato come punteggio di squadra.

Il CUS Bari, grazie ai primi posti di Vito D’Augenti nella categoria M25, Stefania Colaianni nella categoria M30, di Niki Oliva in quella M45, e ai secondi posti di Michele Alloggio nella categoria M35 e Marco Mastropietro in quella M45, ha globalizzato i 31 punti che gli sono valsi il gradino più alto del podio davanti ad Aquatika, arrivati secondi, Otrè e Sottosopra Brindisi piazzati terzi ex aequo. Risultato notevole quello conquistato dalla squadra barese, impreziosito anche dai due primi tempi assoluti nel settore maschile (D’Augenti e Oliva rispettivamente con 38’24” e 40’56”) e dal primo assoluto nel settore femminile (Colaianni con 44’21”).

Soddisfatti i tecnici che seguono lo squadrone biancorosso, soprattutto per aver confermato la antica tradizione del fondo che la società barese vanta da decenni. E proprio a un mito del nuoto di fondo – Paolo Pinto – che il Centro Universitario Sportivo dedica il meeting che organizza nel mese di aprile nel proprio impianto sul lungomare di Bari.


Immagini