Il Liceo Artistico Federico II sul podio al concorso video-fotografico del Lions Club

di Mariacarla Quaranta

Il Liceo Artistico Federico II sul podio al concorso video-fotografico del Lions Club

Trani Attualità

letto: 255 volte 2 febbraio 2019 Non raggiunti il minimo di 3 voti.


Domani 3 febbraio saranno trascorsi tre anni esatti da quando fu ritrovato senza vita Giulio Regeni, giovane ricercatore italiano, in Egitto per un viaggio di lavoro, il corpo trovato nudo e barbaramente mutilato in un fosso lungo la strada del deserto Cairo-Alessandria. Lui era uno di quei giovani cresciuti con ideali cosmopoliti, la sua casa era il mondo e, forse, quell’eccessiva fiducia lo ha tradito, perché il viaggio, come il bosco delle fiabe antiche, è libertà, crescita, emancipazione, ma anche pericolo, mistero e, a volte, non bastano il coraggio e l’intelligenza per affrontare i mille rischi del mondo. E allora può capitare che una ragazza di Trani, un giorno, passeggiando per le vie affollate e chiassose di Napoli, si imbatta in un posto silenzioso e apparentemente solitario e la sua attenzione sia catturata dai tanti volti di un murales, d’impulso si fa scattare una foto tra due soldati egiziani e una folla alle spalle di donne e uomini che partecipano ad una manifestazione e gridano, chiude gli occhi e in quel momento è lì con loro, anche lei a gridare “Verità per Giulio Regeni”. Quando il Lions Club “Castel del Monte Host” ha indetto un concorso video-fotografico “ Il viaggio: uno scatto di vita”, aperto a tutti gli studenti delle scuole superiori del territorio, Ada Pellegrini, alunna di quinto anno del Liceo Artistico “Federico II”, non ha avuto dubbi nel partecipare e nel “tirare fuori dal cassetto” questa foto che tratta non di uno, ma di due viaggi, quello senza ritorno di Giulio Regeni e il suo, a Napoli, che con questa foto ricordo si unisce ai tanti che invocano giustizia, giustizia affinchè l’uomo in questo mondo globalizzato possa veramente essere e sentirsi libero di muoversi fisicamente, senza dover rischiare la vita e, addirittura, come Giulio Regeni, morire senza sapere il perché e per mano di chi, affinchè il sogno illuminista di sentirsi cittadini del mondo possa un giorno concretamente realizzarsi.

L’alunna Ada Pellegrini della V D, indirizzo Design del legno, si è classificata seconda e sarà ospite del team Scambi Giovanili Lions in Turchia a spese dell’associazione.