L’ I. C. BATTISTI-GIOVANNI XXIII PARTECIPA ALLO EUROPE CODE WEEK “DARE VITA ALLE IDEE”

di Laura Cusanno

L’ I. C. BATTISTI-GIOVANNI XXIII PARTECIPA ALLO EUROPE CODE WEEK “DARE VITA ALLE IDEE”

Corato Cronaca

letto: 262 volte 26 ottobre 2018 Non raggiunti il minimo di 3 voti.


Anche quest’anno, come negli anni passati, l’I.C. Battisti-Giovanni XXIII ha partecipato attivamente e con entusiasmo alla “Europe Code Week”, una campagna di sensibilizzazione lanciata nel 2013 per favorire la diffusione del pensiero computazionale attraverso il coding.

Dal 6 al 21 ottobre 2018, scuole di tutta Europa hanno aderito alla sesta edizione di Europe Code Week, attraverso l'organizzazione di eventi ludici e formativi che avvicinino giovani e giovanissimi al pensiero computazionale, che sviluppa la capacità di risolvere i problemi della vita reale attraverso gli strumenti concettuali dell’Informatica.

Migliaia sono stati gli eventi in ogni Stato europeo che hanno offerto a bambini e ragazzi l’opportunità di avere una prima esperienza di problem-solving attraverso il coding---la programmazione a blocchi---divertendosi in modo costruttivo e dando vita alle proprie idee.

All’interno del nostro Istituto, sempre attento all’importanza di tali eventi, sono state programmate diverse attività di introduzione al coding e al pensiero computazionale, che hanno coinvolto tutti gli alunni, grandi e piccoli, con un approccio divertente e giocoso. Si sono svolte diverse attività unplugged, cioè con carta e matita, nonché corsi e lezioni in aula con l’uso della LIM, e ovviamente nel laboratorio d’informatica utilizzando alcuni programmi per il coding, fra cui scratch, lo strumento sviluppato dalla prestigiosa università americana MIT per insegnare il coding a bambini e ragazzi.

Questa è la prima di una serie di azioni previste dal nostro Istituto per insegnare ai nostri ragazzi questo nuovo approccio che li prepara ai lavori del futuro. Robotica educativa, competizioni on-line e altro ancora sono in cantiere per dare vita alle idee dei nostri giovani.

Prof.ssa Laura Cusanno


Immagini