AL POLICLINICO DI BARI PROCLAMATO LO STATO DI AGITAZIONE

di redazione press

AL POLICLINICO DI BARI PROCLAMATO LO STATO DI AGITAZIONE

Bari Attualità

letto: 395 volte 28 luglio 2021 Non raggiunti il minimo di 3 voti.


In data odierna è stato inviato al Prefetto di Bari la richiesta di convocare urgentemente le parti per esperire il tentativo di conciliazione previsto dalle normative di settore. Sono in stato di agitazione le lavoratrici e i lavoratori della sanità del Policlinico di Bari. Lo hanno comunicato con una lettera inviata a Prefettura, Commissione di garanzia e Azienda, i sindacati Fp Cgil, Fp Cisl, Uil Fpl. Le motivazioni vertono soprattutto sui continui rinvii per applicazioni di importanti istituti contrattuali quali: • Riconoscimento diritto alla mensa • Mancato pagamenti riposi compensativi • Regolamento pronta disponibilità • Mancata conclusione iter per incarichi di funzione area sanitaria Nonostante le reiterate richieste di incontri e nonostante il grande senso di responsabilità procrastinato nel tempo sia dai lavoratori che dalle stesse OO.SS. ad oggi non si è riusciti ad ottenere risposte in merito ai sacrosanti diritti dei lavoratori, solo un silenzio assordante e irrispettoso ci giunge dalla Direzione Generale, al cospetto di lavoratori che con grande spirito di abnegazione e responsabilità hanno permesso durante il periodo pandemico di rispondere alle esigenze di salute della popolazione. Stanchi delle false promesse e delle mancate risposte, comunicano sin d’ora che se il tentativo di raffreddamento richiesto dinanzi al Prefetto di Bari non si concluderà in tempi brevi e in maniera positiva per i lavoratori si procederà con la mobilitazione del personale per un autunno che si prevede particolarmente caldo.