CISL FP RSU 2022 VENERDÌ 18 MARZO 2022 INCONTRO “PER UNA P.A. DI VALORE AL PTA DI TRANI ORE 09:00

di patrizia camassa

CISL FP RSU 2022 VENERDÌ 18 MARZO 2022 INCONTRO “PER UNA P.A. DI VALORE AL PTA DI TRANI ORE 09:00

trani Attualità

letto: 184 volte 14 marzo 2022 Non raggiunti il minimo di 3 voti.


Al termine di un lungo dibattito, i candidati CISL FP Bari nelle liste RSU della ASL BAT hanno elaborano la piattaforma programmatica. Innanzitutto, è tempo di tornare ai contenuti e alle politiche del lavoro.

“Un sindacato che insegue posizioni strumentali e tende a parlare alla pancia dei dipendenti perde la visione di insieme e, al contempo, alimenta sacche di privilegio. I lavoratori meritano di meglio. Anche il mondo della politica deve fare la sua parte.

Si investa sulle risorse umane evitando di trasformare ogni concorso in una contesa fratricida tra idonei e stabilizzandi, all’esito della quale a farne le spese è sempre il personale precario, che dopo plurime proroghe rischia di essere messo alla porta.

Nessuna azienda forma il personale senza programmarne l’assunzione. Invece, nella sanità, dove in gioco c’è la vita e la dignità umana dei pazienti, si continua ad andare ostinatamente in direzione contraria. Eppure, con nota Prot. n. 0007094 del 28-01-2022, la ASL BAT ha emanato un avviso di ricognizione del personale con contratto a termine o flessibile ai fini della relativa stabilizzazione, come previsto dalla legge Madia e dalla legge di Bilancio. Ma i competenti organi regionali – senza, peraltro, alcuna presa di posizione ufficiale sul punto – hanno dato indicazioni che paiono divergere dalla di­rezione tracciata dalle summenzionate leggi dello Stato, le quali, al fine di rafforzare strutturalmente i servizi sanitari regionali (anche per il recupero delle liste d’attesa) e di consentire la valorizzazione della professionalità acquisita dal personale che ha prestato servizio anche durante l’emergenza da COVID-19, hanno previsto la stabilizzazione del personale.

A questo, più in generale, deve aggiungersi che i vincoli finanziari imposti alla spesa del personale non risultano minimamente rappresentativi del reale fabbisogno di forza lavoro.

Se manca il personale, chi è in servizio lavora più di quanto dovrebbe e, nonostante ciò, gli incrementi salariali garantiti dalla valutazione della performance e dalle progressioni economiche orizzontali del 2021 non sono stati ancora riconosciuti.

È tempo di favorire le progressioni di carriera con gli incarichi di funzione e le progressioni verticali. Al fine di favorirne il miglior funzionamento, la ASL BAT ha dotato l’apparato amministrativo delle ex posizioni organizzative, ma non ha ancora assegnato i Coordinamenti delle professioni sanitarie del comparto.

E oltre al personale, ne fa le spese il paziente. La pandemia ha aggiunto lavoro e rischi per i dipendenti. Nella BAT lo scotto è stato elevato, ma i dipendenti sono stati mortificati oltremodo poiché gli incentivi previsti dall’accordo regionale sono arrivati tardi e solo parzialmente. Gli eroi fanno pure beneficienza!

I candidati sono pronti a prendersi lo loro responsabilità. Orgogliosi di lavorare per i cittadini, vogliono alimentare una nuova etica dei dipendenti pubblici e, al contempo, lottare perché tutti i diritti contrattuali siano garantiti, nel rispetto della dignità umana e professionale, per ottenere che la legge sia applicata.

Venerdì 18 marzo 2022 tutti questi temi saranno approfonditi nella giornata formativa “PER UNA P.A. DI VALORE: Capacity building - modelli gestionali efficaci e valorizzazione del capitale umano -” che si terrà presso il PTA di Trani.

È tempo di tornare ad una formazione mirata, che, da un lato, segua la via della pertinenza garantendo un costante upgrade delle competenze professionali e, dall’altro, susciti nei dipendenti l’orgoglio e il senso di appartenenza alla Pubblica Amministrazione.


Immagini