VARIETÀ D’AUTORE: MARTEDÌ 21 DICEMBRE ORE 18 “TUTTO L’AMORE IN GIOCO” DI ZOPITO NOBILIO

di Press Guastella

VARIETÀ D’AUTORE: MARTEDÌ 21 DICEMBRE ORE 18 “TUTTO L’AMORE IN GIOCO” DI ZOPITO NOBILIO

bari Attualità

letto: 125 volte 15 dicembre 2021 Non raggiunti il minimo di 3 voti.


Torna l’appuntamento di Varietà D’Autore. Martedì 21 dicembre alle ore 18:00 sarà Zopito Nobilio a presentare “Tutto l’amore in gioco” edito da Les Flâneurs con l’editore Alessio Rega, al Varietà Caffè Bistrot di Bari in via XXIV Maggio, 4.

Tutto l’amore in gioco di Zopito Nobilio è uscito in libreria il 20 novembre. Si tratta di un’opera che resterà impressa a molte persone per i suoi significati profondi.

In questa sua ultima opera, Zopito Nobilio parla della sua malattia e di come ha fatto a rimettersi in piedi dopo la terribile diagnosi di mieloma multiplo. Una diagnosi che risulta essere nefasta, soprattutto considerando la rarità della malattia. Infatti, essa ha messo a nudo la fragilità dell’autore e la sua solitudine in questo frangente, dal momento che non sono molti ad avere lo stesso tipo di mieloma. Nel frattempo, però, la speranza ha potuto fiorire nonostante tutto. Infatti questa afflizione ha posto in evidenza l’importanza dei legami, gli stessi che tutti noi formiamo nella vita e che spesso diamo per scontati. Zopito Nobilio, quindi, è riuscito a tirare fuori la grinta necessaria per affrontare questo male.

Zopito Nobilio nasce a Pescara nel 1965. A diciotto anni si trasferisce a Milano, dove consegue una laurea in ingegneria elettronica. Subito dopo inizia a lavorare per una famosa azienda energetica. Si trasferisce in pianta stabile a Roma e, nel 2012, all’età di quarantasette anni, scopre di avere una malattia molto rara: il mieloma multiplo. Inizia così la sua lotta personale contro questa malattia, affiancato dalla sua famiglia, i suoi amici e il personale ospedaliero. Decide di mettere su carta il suo cammino attraverso le terapie in due libri. Il primo è L’amore ai tempi del mieloma, pubblicato nel 2013, seguito, appunto, da Tutto l’amore in gioco.

L’ingresso è gratuito ed è consentito fino ad esaurimento posti.


Immagini