La Cisl Fp di Bari fa valere le proprie ragioni: Comune di Bari condannato alle spese processuali

di Press Guastella

La Cisl Fp di Bari fa valere le proprie ragioni: Comune di Bari condannato alle spese processuali

bari Cronaca

letto: 58 volte 2 novembre 2021 Non raggiunti il minimo di 3 voti.


Per un provvedimento disciplinare infondato , l’avvocato Giacinto Donvito dell’ufficio legale della Cisl Funzione Pubblica di Bari, a tutela del dipendente sanzionato, in servizio presso la Ripartizine della Polizia Locale, fa valere le ragioni del lavoratore e ottiene l’annullamento della sanzione per..”insussistenza del fatto”! Il Giudice del Lavoro condanna, inoltre,il Comune di Bari al pagamento delle spese processuali. Quando al buon senso si antepone la presunzione di qualche Dirigente,dichiara Francesco Capodiferro Segretario Generale della Cisl FP barese, ogni tentativo di composizione bonaria del conflitto è destinato a fallire. Non hanno voluto sentire alcuna ragione in merito alla inconsistenza delle contestazioni prodotte perché, a mio parere, prosegue Capodiferro, erano accecati dalla loro stessa presunzione . Mi spiace per i cittadini baresi che sono chiamati a pagare per errori di quanti assumono decisioni con superficialità perché spesso il “sistema” li protegge e raramente vengono chiamati a pagare di tasca propria gli effetti avversi che tali decisioni producono. I fatto, che si sarebbe potuto chiarire senza problemi, ha visto protagonista un agente della Polizia Locale di Bari e il suo Dirigente Comandante che, come tanti, pensa di applicare il Testo Unico dell’Ordinamento Militare anche a chi militare non lo è. In breve, per motivi ancora oggi poco chiari fu comminato un richiamo verbale al lavoratore il quale rifiutò di sottoscriverne la presa visione perché non prevista da alcuna norma contrattuale che ciò avvenga . In coincidenza dell’accaduto il giorno successivo il lavoratore fu destinatario di una disposizione che lo trasferiva presso altra unità . A seguito di ciò inviava una richiesta di motivazione oltre che al proprio Comandante anche ad altre figure istituzionali dell’Ente tra cui il Sindaco di Bari che gli costarono una nuova contestazione disciplinare perché a parere del Dirigente, riteneva offensiva la mail che, nel criticare in pubblico l’operato del Comandante, ledeva la sua autorità!(sic!) Ovviamente di fronte a tale “onta” il Comandante non ha voluto sentire ragioni e l’agente fu sanzionato con un rimprovero scritto impugnato dal lavoratore, con il patrocinio della Cisl Fp alla quale si era rivolto da subito certo di ottenere la massima attenzione . Con la sentenza del 28 ottobre 2021 il Giudice ha riconosciuto le doglianze del dipendente è ha sentenziato ciò che la Cisl Fp aveva a suo tempo evidenziato sia al Comandante che all’Ufficio dei Procedimenti disciplinari: …insussistenza del fatto! Oggi ci aspettiamo che venga ridata dignità al lavoratore che evidentemente è stato sanzionato ingiustamente o forse solo perché dirigente sindacale e quindi soggetto scomodo da intimorire. Noi, della Cisl Fp, non ci lasciamo intimorire!