INNOVAZIONE PRESSO L’ I.C. BATTISTI GIOVANNI XXIII “IL LABORATORIO DI CODING E ROBOTICA EDUCATIVA”

di Istituto Comprensivo Battisti Giovanni XXIII

INNOVAZIONE PRESSO L’ I.C. BATTISTI GIOVANNI XXIII “IL LABORATORIO DI CODING E ROBOTICA EDUCATIVA”

Corato Cronaca

letto: 217 volte 10 giugno 2021 Non raggiunti il minimo di 3 voti.


L’attività laboratoriale rappresenta da sempre una componente fondamentale per l'IC. Battisti Giovanni XXIII, elemento essenziale per la formazione degli alunni. Si è concluso, anche quest’anno, il “Laboratorio di Coding e Robotica Educativa” un laboratorio innovativo che si sviluppa in verticale in tutti e tre gli ordini di scuola del comprensivo. In questo laboratorio i bambini, le bambine i ragazzi e le ragazze hanno imparano ad acquisire i principi del pensiero computazionale attraverso la programmazione di computer e robot educativi, inoltre le attività che si sono svolte al suo interno consentono agli alunni di sviluppare l’intelligenza logica e quella creativa per risolvere i problemi nel quotidiano. Essi hanno utilizzato diverse tipologie di Robot e di diversi linguaggi di programmazione . Nella scuola dell’Infanzia il laboratorio di Coding e robotica educativa si è avvalso della Bee-Bot, un robot programmabile grazie al quale i nostri piccoli si sono avvicinati al mondo della robotica. Muovendosi su reticoli strutturati, l’uso della Bee-Bot ha permesso di sviluppare la logica, la lateralizzazione, l’astrazione e ha favorito l’apprendimento delle basi dei linguaggi di programmazione. Inoltre il robottino ha svolto il ruolo di facilitatore, migliorando anche l’interazione tra bambini e quella tra loro e i docenti.A conclusione del progetto sono stati realizzati dei robot con l’uso di materiali di recupero. Nella scuola Primaria grande è stato l’entusiasmo degli alunni delle classi 1A/B/C che si sono divertiti a programmare percorsi liberi e obbligati con i robot consolidando la capacità di lateralizzazione-astrazione,di costruzione di algoritmi lineari e la capacità di lavorare in gruppo. Gli alunni, mediante attività interattive alla Lim, hanno realizzato semplici codici di programmazione per guidare simpatici personaggi a raggiungere una determinata meta. Nella scuola Secondaria i ragazzi e le ragazze hanno fatto coding utilizzando diverse applicazioni, tra cui Scratch. Partendo da un problema, hanno organizzato i dati a loro disposizione e lo hanno risolto attraverso l’uso di un linguaggio di programmazione. Successivamente, hanno conosciuto e imparato ad usare un Robot didattico. Lo hanno programmato svolgendo attività’ fortemente inclusive, collaborando tra loro e consolidando la capacità di ragionamento. I docenti dell’Istituto Comprensivo “Battisti Giovanni XXIII” si impegnano continuamente ad aggiornare la proposta formativa in un’ottica multidisciplinare tesa alla formazione degli alunni come cittadini del XXI secolo. In tal senso l’Istituto fa proprie le parole dello scrittore sociologo Paolo Crepet: «Educare significa tirare fuori il talento di ognuno, il suo grado di libertà, la strada per apprendere davvero.».

Immagini