GIOVANI ESPLORATORI (collaborazione fra Proloco Giovinazzo e SerD)

di Antonio Taranto

GIOVANI ESPLORATORI (collaborazione fra Proloco Giovinazzo e SerD)

Giovinazzo Attualità

letto: 86 volte 25 luglio 2018 Non raggiunti il minimo di 3 voti.


Giovani esploratori” …alla ricerca del tempo libero.

Intesa e collaborazione tra il Dipartimento Dipendenze Patologiche e la ProLoco di Giovinazzo.

Qualsiasi sostanza o comportamento che crea dipendenza, è un padrone esigente, non lascia né tempo né spazio. Con la sua presenza scompare tutto il resto. Scompaiono affetti, relazioni sociali, familiari, interessi lavorativi e il tempo libero. Quel tempo libero per occuparsi delle proprie passioni, dei propri hobbies, dei propri affetti, libero per viaggiare o per rigenerarsi. Perfino libero di non pensare a niente e di lasciar oziare la mente.

Da alcune di queste riflessioni e dalla volontà ferrea di un piccolo gruppo di utenze, desiderose di sperimentarsi in contesti culturali altri, presso il SerD di Giovinazzo, e dalla instancabile disponibilità della Proloco della Città di Giovinazzo è nato il progetto Pilota “Giovani esploratori…. alla ricerca del tempo libero”. Una progettualità fresca, estiva, in un’ottica di riabilitazione psico-sociale.

Da sempre, le uscite sul territorio, e ogni altro interscambio con l’esterno, si rivelano di grande efficacia, poichè svolte con mezzi ed in contesti diversi da quelli quotidiani dell’ambulatorio. Per realizzarle sono state utilizzate le risorse della comunità locale di appartenenza e, più di tutto, l’impegno personale dei partecipanti. E’ stato un percorso non solo fisico, che ha contribuito a pieno titolo ad una crescita integrale della persona sia dal punto di vista culturale, e sociale, ma anche terapeutico. Grazie alla disponibilità della presidente della Pro Loco, Carolina Serrone, è stato possibile sigillare nuovamente una proficua collaborazione tra il Dipartimento e l’Ente locale, che si pone ancora una volta come “canale preferenziale” di accoglienza delle necessità psico-sociali di soggetti a rischio. Attraverso un calendario di tre incontri nel mese di Luglio, la Proloco ha messo a disposizione, gratuitamente, il proprio staff per la conduzione di brevi visite guidate alla scoperta delle bellezze del centro storico giovinazzese. Le escursioni previste rispondevano ai bisogni di fornire stimoli diversi alle necessità di cura ed opportunità di vivere esperienze significative. In tal modo, i “giovani esploratori”, così come hanno preferito definirsi, si sono tuffati in una dimensione di grande respiro culturale e di piacevole serenità. Ma questa non è una novità. Già in passato, tra L’ente e il Dipartimento era stato implementato un progetto similare, durante il periodo estivo, attraverso una serie di iniziative sia di carattere ludico, attraverso biciclettate ed altre forme sportive, sia di carattere artigianale. Negli anni passati, in prossimità dei periodi natalizi, sono state accolte diverse esposizioni presepiali a firma delle utenze del Dipartimento, con conseguente riconoscimento per l’integrazione avvenuta.

Ragion per cui, oggi si rafforza nuovamente questa “connessione terapeutica” tra i due Enti, in un’ottica di wellfare, a beneficio di quanti attraverso la riabilitazione psico-sociale si impegnano nel perseguire dimensioni di benessere personale.

Perciò ringrazio di cuore la presidente Carolina Serrone, i collaboratori del SerD Margherita Sfarzetta e Damiano Gramegna e la città di Giovinazzo per la sua bellezza eterna.


Antonio Taranto

Direttore Dipartimento Dipendenze Patologiche

ASL Bari