Rotary Club Trani - Passaggio del Martelletto

di Lucio de Benedictis

Rotary Club Trani - Passaggio del Martelletto

Trani Attualità

letto: 125 volte 6 luglio 2018 Non raggiunti il minimo di 3 voti.


Rotary Club Trani.

Passaggio del martelletto 29/6/2018

Come da tradizione, il passaggio del martelletto è un’occasione importante per un Rotary Club, in particolare per quello di Trani, operativo da quasi 65 anni. Il Presidente uscente, Giuseppe D'Angelo, dopo i doverosi saluti e l’appassionato ringraziamento al Direttivo, ai soci e soprattutto alla sua famiglia per il supporto e la pazienza, ha evidenziato che il suo anno si è svolto nel solco tracciato da Nunzio de Vanna, il suo predecessore, con l'appoggio fattivo e spirituale del Governatore Gianni Lanzillotti, ha tracciato la storia del suo anno, con gli eventi realizzati, tra cui il nuovo Club Interact con l’aiuto di Pasquale Vilella, nominato Socio dell'Anno, il premio Rotary per la musica e i due Global Grant (un'ambulanza fornita in Perù e una sala operatoria per la maternità sicura). Significativi i gemellaggi con i Club di Casale Monferrato e di Jesi, la gita a Caserta e i prestigiosi premi assegnati: alla professionalità al Presidente del Tribunale di Trani, Antonio De Luce ed ai giovani talenti, (Enzo Covelli, Elisa Mantoni ed allo chef pasticcere Lacalamita), concludendo il suo intervento con una bella frase: “continuerò ad essere vostro amico al servizio del Rotary”. La Paul Harris Fellowship è stata concessa a Nunzio De Vanna per il lavoro svolto nel suo anno.

Bellissima sorpresa è stata la partecipazione della rotariana del Club di Cotonù Marina - Benin - Judith Benoudon, con una delegazione di quattro amici provenienti dal Benin e presenti attualmente a Bari con una borsa di studio della Rotary Foundation per aggiornamenti nel campo medico. E’ seguito l’insediamento di Mimmo Lasala che ha evidenziato che si muoverà lungo due direttrici: continuità e collaborazione con i Club del territorio, adottando come motto la frase: “TALENTO E LEADERSHIP PER AGIRE”. Il suo logo è la foto di un manufatto ugandese, perché in quel Paese verrà realizzato un Global Grant (presentato e finanziato, in attesa di approvazione definitiva da Evanston) in campo medico per quarantamila dollari. Verrà proseguita la annuale premiazione ai giovani nella Festa della Scuola e saranno raccolti fondi mediante l’asta di un bellissimo quadro donato dalla nostra Socia Mimma Picardi Coliac. In programma gli incontri con gli amici del Rotary di Pompei e del Rotary di Casale Monferrato. Infine il nostro socio Sabino Chincoli, che collabora da oltre 10 anni in Benin, ha rivolto un saluto speciale agli amici del Benin presenti col documentario intitolato “C'era una volta il Rotary”. Il saluto finale, come da tradizione, di Sabino Montenero, Assistente del Governatore Donato Donnoli. A Cosimo Damiano Lasala, i più affettuosi auguri di buon lavoro.


Immagini